LA PALESTINA LA TERRA DI GESU'

INDICE ARGOMENTI


Origini Preistoriche
Percorso della Sacra Famiglia
Dettaglio Antiche Regioni
Citta' di Gerusalemme

  • Regione storica dell'Asia Occidentale caratterizzata dal clima subtropicale, scarse precipitazioni e temperature piuttosto elevate. La Palestina, regione di grande importanza storica e soprattutto religiosa, poiché in essa Ebrei, Cristiani e Mussulmani affondano le radici delle loro religioni. Confina a Sud e a Est con l'Arabia, a Nord con la Siria, a Ovest col Mediterraneo e con l'Egitto "penisola del Sinai"; a Est lungo il suo confine scorre il fiume Giordano che unisce i laghi Tiberiade, Mar Morto e Hule. Con i suoi 20850 kmq la Palestina comprende le regioni storiche, ben conosciute nel vangelo, della Galilea, della Giudea, della Samaria, Perea, decapoli. Questa terra è un grande tavolato calcareo che durante il periodo terziario venne diviso da una profonda depressione che ha avuto la sua estensione lungo il Mar Morto e il corso del Giordano e separa il paese in due parti: la cisgiordanica e la transgiordanica. La Palestina si suddivide inoltre in quattro zone: 1) l'altopiano cisgiordanico; 2) il tavolato transgiordanico, 3) la fossa centrale di El Ghor; 4) la regione pianeggiante costiera. La parte pianeggiante e' caratterizzata da piccoli corsi d'acqua che formano spesso paludi questa zona e' grande circa 5-10 km, è larga da 6 a 10 km. Il monte Carmelo con i suoi 552m. di altezza e' il rilievo maggiore di questa terra. LE REGIONI al tempo di Gesu' erano: GIUDEA: Confinante con Galilea, Fenicia, Samaria, Mar mediterraneo, Idumea, Mar Morto, Egitto, Pereia, Decapoli queste ultime due divise dal fiume Giordano. Le citta' principali Gerusalemme, Betlemme, Giaffa, Arimatea, Emmaus, Betania, Gerico, Efrem. GALILEA: Confinante con Fenicia, Giudea, Samaria, Gaulantide, Decapoli. Le citta' principali Nain, Cafarnao, Nazaret, Cana Magdfala, Corozain, Tiberiade. SAMARIA: Confinante con Mar Mediterraneo, Giudea, Galilea, Fenicia. Le citta' piu' importanti sono Cesarea, Samaria. PEREA: Confinante con Decapoli, Giudea divisa dal fiume Giordano, M. Morto. La citta' piu' importante e' Betania. DECAPOLI: Confinante con Perea, Gaulantide, Galilea, Giudea divisa dal fiume Giordano. Le citta' piu' importanti sono Gerasa,Gadara,Hippos. FENICIA: Confinante con Mar Mediterraneo, Galilea, Samaria, Iturea, Abilene, Gautlantide. Citta' principale e' Tiro. GAUTLANTIDE: Confinante con Fenicia, Decapoli, Batanea, Iturea, Abilene. Citta' principale Cesarea di Filippo. Questi sono i confini e le citta' principali all'epoca della nascita di Gesu' e cioe' tra il 4 a.c. ed il 36 d.c. All'interno dei confini della Palestina si trova il Fiume Giordano km. 350. Ha origine nel monte Hermon di 2814 m.slm tra la Siria e il Libano e ai piedi delle sue pendici vi e' anche la citta' di Damasco, il fiume si getta nel mar Morto, dopo aver attraversato il lago di Tiberiade. Formava un tempo il lago di Hule, oggi prosciugato. Poi troviamo il lago di Tiberiade o della Palestina in Israele, detto anche Genesaret o mare di Galilea o Jam Kinnereth; profondità oltre 200 m., lunghezza 20 km., larghezza 7-10 km. Il lago è ricordato in molti episodi del Vangelo, alimentato da numerose sorgenti saline è molto pescoso, sulle sue sponde vi si trovano le citta' di Tiberiade, Corozain, Cafarnao, Magdala dalla parte della Galilea e Betsaida, Hippos dal lato di Gaulantide e Decapoli. Vicino alla citta' di Betania e di Macheronte si trova il Mar Morto (anticamente Lago Asfaltide), lago salato della Palestina, e' ubicato sul confine tra Israele e Giordania; Le sue dimensioni sono larghezza da 15 a 18 km., kmq.910 lunghezza 80 km., occupa la fossa tettonica del Ghor. La superficie è a 394 m. sotto il livello del mare. Nella parte meridionale ha una profondita' di un minimo di 3 metri fino ad arrivare ad un massimo di 400m. Non ha emissari l'afflusso delle acque del Giordano compensa la grande evaporazione estiva. Il Mar Morto ha un tasso di salinita' talmente alto, circa il 300%, che ne preclude ogni possibile forma di vita, sia vegetale sia animale da qui ne deriva appunto il nome. LE ORIGINI preistoriche della Palestina risalgono al Paleolitico inferiore, con le culture Cheleana, Taiaziana, Acheuleana e Levalloisiana, di quest'ultima cultura si sono ritrovati resti in alcune grotte del Monte Carmelo. Le evoluzioni seguenti arrivarano fino alla cultura neolitica che ebbe proprio nella Palestina oltre che in Mesopotamia la sua prima culla. Con l'avvento dell'antica eta' del bronzo comincio' a fersi sentire l'influenza dei grandi imperi mesopotamici, e Egiziani. Fino ad arrivare alla media eta' del bronzo (2000-1500) a.c. che e' l'epoca di patriarchi della Bibbia e poi alla conquista Romana che si attuo' gradualmente tra il I secolo a.c. fino al I secolo d.c. e qui siamo giunti fino al periodo che ci interessa direttamente che e' la nascita di Gesu' che questo sito attraverso il Presepio cerca di raccontare.IL PERCORSOfatto dalla sacra famiglia all'interno dei confini della Palestina inizio' dall'annuncio dato dall'angelo Gabriele a Maria nel sesto mese. Questo annuncio si verifico' quando Maria abitava a Nazareth. Nazareth, piccola città d'Israele, alt. 500 m. fondata nell'età del bronzo e nel 636 fu presa dagli Arabi, essa era ubicata nella Galilea, a nord-est di Gerusalemme. Fu in questa citta' che Gesu' ebbe la sua residenza per la maggior parte della sua infanzia ed eta' adulta fino all'inizio della sua predicazione, fu centro propulsore del cristianesimo. Nel 1099, i crociati ne fecero sede di un vescovado, ma nel 1187 tornò agli arabi. Il sultano Baybars I nel 1263 ne rase al suolo gli edifici religiosi Cristiani, furono i missionari Francesi nel 1620 a far rifiorire la citta'. Dopo l'annuncio Maria ando' a far visita a Elisabetta, madre del futuro precursore di Gesu', cioe' Giovanni il Battista, in Giudea nella citta' di Ain-Karun. La nascita come tutti ben sappiamo avvenne a Betlemme. Betlemme città della Giordania situata a circa 9 km. a sud-est di Gerusalemme, sui monti della Giudea, alt. 770 m.. Secondo la tradizione evangelica vi nacque Gesú, ora e' indubbiuamente la meta piu' ambita dei pellegrinaggi, i luoghi maggiormente visitati sono il pozzo di Davide, la tomba di Rachele, il campo di Booz, la celebre chiesa della Natività, eretta nel IV sec. per iniziativa di Costantino e di sua madre Sant'Elena e' la meta piu' visitata, infatti e' il piú antico tempio cristiano che sia rimasto: all'interno vi sono dei mosaici bizantini, il tutto custodito dai sapienti sguardi dei Frati Francescani. Dopo la fuga in Egitto la Sacra Famiglia torno' a far visita a Gerusalemme quando venne il tempo della purificazione secondo la legge di Mose' Gesu' fu portato per offrirlo al Signore al tempio di Gerusalemme;GERUSALEMMEcittà della Palestina, sulle colline della Giudea, alt. 750 m, capitale dello Stato di Israele. Vicino a questa citta' vi e' il Monte della Tentazione che e' situato a sud. Città Santa per Mussulmani,Ebrei, eCristiani. Attualmente la citta' di Gerusalemme riveste un ruolo molto importante per la comunita' Ebraica infatti e il più importante centro culturale del paese, sede dell'università ebraica. Dopo l'occupazione ebraica (1400 a.C.). Capitale del regno di Davide e di Salomone, venne successivamente distrutta attorno al 587 a.C. da Nabucodonosor e poi ancora da Tito nel 70 d.C.. Dopo questi periodi di conquiste e distruzioni fu ricostruita e venne chiamata Aelia Capitolina da Adriano nel 132. Gli Arabi la occuparono attorno al 637; e ne presero pieno possesso nel 972. Negli anni seguenti venne attaccata e conquistata dai crociati dopo furiose e lughe battaglie. Tra il 1100 -1187 ed il 1229-1244 divenne a far parte del Regno Latino, prima di esser presa dagli egizi e nel 1517, dai turchi. Ancora l'Inghilterra entro' nella storia di questa citta', quando nel 1920, divenne capitale del protettorato Inglese Palestinese, nel 1948 fu divisa in due zone, una araba e una ebraica. Nel 1967 scoppio' l'ennesima battaglia che venne chiamata Guerra dei Sei Giorni di Israele che ebbe l'esito di riunificare le due zone e proclamare la citta' occupata capitale, ma senza il riconoscimento internazionale. Nel 1989 è divenuta capitale anche dello stato indipendente di Palestina. Questa citta' conserva un'aspetto medioevale nella parte chiamata Citta' Vecchia e che si estende fin sul monte Golgotha, dove avvenne la crocifissione del Messia e dove ora sorge la Chiesa del S. Sepolcro. Della sua lunga storia di battaglie e ricostruzioni rimangono importanti testimonianze: Il Muro del Pianto (sec. XVI), La moschea araba di Omar (sec. VII), moschea di al-Aqsa del VII-XIII sec., tratti di mura medievali, numerosi monumenti bizantini e greco-romani, chiese del monte Sion. Il resto dell'infanzia di Gesu' passo' nella citta' di Nazareth fino alla morte di suo padre Giuseppe e l'inizio della predicazione dopo il battesimo avuto dalle mani di Giovanni il Battista nel fiume Giordano, le altre citta' importanti nel suo cammino furono Cafarnao, che riveste un ruolo molto importante della sua vita visto che e' proprio da questa citta' che inizio' la sua predicazione, Cafarnao antica città della Galilea, posta sulla via che va da Damasco al Mediterraneo a Nord del lago di Genèsareth. Venne poi probabilmente distrutta, da un terremoto nel 665; perche' non ve ne sono piu' avute notizie fino al 1905 quando ne sono state trovate aclune tracce. Altre citta' che visito' Gesu' sono quelle della zona del lago di Tiberiade, anche'esse molto importanti perche' sono le zone dove il Messia incontro' i primi Apostoli, il lago di Tiberiade e' stato gia' descritto all'inizio dell'articolo. Poi la sua predicazione percorse la Galilea fino ad arrivare in Giudea dove avvennero i fatti che ne decretarono la sua morte tramite l'arresto e la successiva crocifissione per mano di Giuda. Come avete potuto leggere abbiamo cercato di fare chiarezza sul percorso di Gesu' abbinandolo alle zone della Palestina e descrivendo queste zone con un po' della loro storia, cercando di capire come era ed e' ancora in acune parti strutturata questa terra che ospito' la nascita la vita e la morte del Messia. Chi avra' modo di visitare il Nostro Presepio Meccanico potra' approfondire cio' che abbiamo detto in queste due pagine del sito confrontando le varie cartine, come gia' spiegato in precedenza, con la cartina della Palestina e le descrizioni presenti in fondo alla sala del Presepio, i dati contenuti in queste cartine sono piu' dettagliati e numerosi. Comunque gia' in questa pagina potete osservare alcune cartine riguardanti le zone citate nel Vangelo.
  • - P R E I S T O R I A - E - S T O R I A - D E L L A -- P A L E S T I N A-


    LA PREISTORIA : La Preistoria della Palestina inizia nel Paleolitico inferiore, Attraverso le colture Chelleana, Taiaziana, Acheuleana e Levalloisiana, a quest'ultima appartengono resti scoperti, sul "Monte Carmelo", di uomini preistorici. Essi presentano caratteri razziali intermedi tra quelli dell'uomo di "Neanderthal" e "l'Homo Sapiens". Nel Paleolitico medio, precocemente, appaiono culture caratterizzate dalla produzione di industria litica su lama, che in Europa contraddistinguono il Paleolitico superiore. La civilta' Mesolitica infatti conosce gia' la coltivazione di cereali. La civilta' Neolitica, ebbe, in Palestina, oltre che in Mesopotamia, la prima culla. L'evoluzione si articola in questo modo : - Prima fase : che risale al VII millennio a.c. periodo ove non si conosceva ancora l'uso del vasellame d'argilla. - Seconda fase : che risale tra il V-IV millennio a.c. periodo ove compare la ceramica, decorata e pitturata o incisa, ove si costruiscono gia' case a pianta complessa, formate cioe', da piu' ambienti. Particolari rappresentativi di cio' sono stati trovati nella citta' di Gerico e di Teleilat, Ghassul nella valle del Giordano. - Eta' Del Bronzo : tra il 3000 ed il 2000 a.c. si incomincia a farsi sentire l'influenza dei grandi imperi Mosopotamici, e di quelli Egiziani. Tuttavia qui non si formo' mai un regno unico, ma sorsero parecchi "Stati Cittadini", che caratterizzarono i primordi della civilta' urbana, con annessi primi documenti scritti. - Media Eta' Del Bronzo : tra il 2000 ed il 1500 a.c. epoca dei patriarchi della Bibbia, si affermo' la dominazione Egizia, da qui inizia la Storia Della Palestina.
    LA STORIA : Fra il I secolo a.c. ed il I secolo d.c. vi fu una graduale conquista Romana. Nel 66 d.c. ci fu un'insurrezione che provoco' una reazione Romana molto consistente ad opera di "Vespasiano" ed in seguito da "Tito" che attuo' la conquista del territorio e la Palestina venne ridotta a provincia Romana. La conseguenza piu' grave di questa insurrezione, fu tuttavia, la distruzione di Gerusalemme ad opera di "Tito" nel 70 d.c. con annessa deportazione dei "Giudei" e dalla distruzione della "Nazione Ebraica" come entita' politica. Nel 614 d.c. la Palestina fu conquistata da "Cosroe II" imperatore Persiano, a cui segui l'invasione Araba nel 637 d.c. con occupazione di Gerusalemme per mano di "Omar", che sottrasse definitivamente la Palestina all'influenza Bizantina e occidentale per farla entrare in un'ottica Mussulmana. La dominazione Araba, fu contraddistinta, tuttavia, da una tolleranza per il mondo Cristiano, ed un alto rispetto per i luoghi Sacri, questo periodo fu molto prospero per la Palestina, che non ebbe altrettanta fortuna durante il controllo da parte dei "Selgiuchidi" tali da provocare le famosissime "spedizioni Crociate", che portarono nel 1099 a fondare il "Regno Cristiano di Gerusalemme". Vita breve, ebbe, tuttavia, questo regno, meno di un secolo, la citta' fu infatti riconquistata da "Saladino" e nel 1281 d.c. "San Giovanni D'acri", ultima roccaforte latina cadde in potere del sultano. Ebbe cosi' inizio un nuovo periodo florido bruscamente interrotto dalla conquista "Ottomana" nel 1517, che fecero seguire, pultroppo, secoli di decadenza e di miseria, con grande corruzione ed esosita' varie perpetrate dai "Turchi". Ma 4 secoli piu' tardi nel 1917 d.c. il generale "Inglese Allenby" mise termine al dominio "Turco". Nel novembre del 1917 d.c. sorse "il movimento Sionista" che si batte' per la costruzione di un "centro Nazionale Ebraico" nel paese. Esso ottenne da "Lord Balfour" una dichiarazione ove l'Inghilterra appoggiava la realizzazione di tale progetto. Cio' provoco' la netta opposizione da parte degli Arabi che consideravano loro tale regione. Dopo la seconda guerra mondiale l'O.N.U. approvo' il progetto, e il 29 novembre 1947, avvenne la spartizione della Palestina in due stati, "La Giordania" (Arabo) e "Israele" (Ebraico).

    ISRAELE OGGI

    Il territorio dello stato di Israele, Repubblica del Medio Oriente Asiatico e' ubicato sulla costa occidentale del Mediterraneo e provvisto di un piccolo sbocco sul golfo di Aqada nel Mar Rosso e si affaccia sul Mar Mediterraneo con le citta' da nord a sud rispettivamente "haifa", "Netanya", "Tel-Aviv - Giaffa", "Rishon Le Ziyyon, Gaza, confina inoltre con il Libano, la Siria, la Giordania, L'egitto, e condivide il Mar Morto che e' diviso con lo stato della Giordania. Lo stato si suddivide in quattro regioni naturali. La prima e' la pianura del litorale mediterraneo, che e' anche la principale risorsa agricola, la seconda e' nel settore centrale occupato dalle montagne della Galilea, tra di esse si trova anche il monte piu' alto "L'Har Meron" metri 1208, che svetta tra le colline della Galilea e della Samaria. La terza zona e' la pianura di "Esdrelon" a sud della Galilea, essa attraversa l'intero paese e cioe' da "Haifa" fino al fiume "Giordano", la quarta zona e' quella piu' meridionale ed e' il deserto di "Negev", che si estende per ben meta' territorio. Le risorse idriche sono quindi scarse e quella del fiume "Giordano" ne e' la principale, segue l'altro fiume "Yargon" ed il "lago di Tiberiade" detto anche "Mare Della Galilea". Il fiume Giordano nasce al confine con la Siria e attraversa il Lago Di Tiberiade e segnando la frontiera con la Giordania e Cisgiordania sfocia nel Mar Morto. In Israele troviamo vari tipi di vegetazione che sono la mediterranea la steppa asiatica e quella tipica dei deserti arabici. Le maggior parti delle specie riescono a vivere in ambienti aridi. Il clima e' generalmente subtropicale con precipitazioni concentrate nella stagione invernale. la popolazione e' composta dagli Arabi ed Ebrei sia da quelli che vivevano gia' nel territorio quando si formo' lo stato nel 1948 e da altri provenienti da altri paesi. La religione predominante e' L'Ebraica seguita da quella Islamica. La lingua ufficiale e' L'Ebraico ma viene usato anche l'Inglese e L'Arabo. La citta' di Gerusalemme, ubicata tra le colline e' uno dei nuclei urbani piu' antichi del mondo, risale infatti a oltre 5000 anni fa. E' la citta' Santa quella delle tre grandi religioni monoteistiche a livello mondiale, esse sono Cristianesimo, Ebraismo, Islamismo. Qui Gesu' visse e passo' la sua passione culminata nella morte e resurrezzione. Monumenti di particolare importanza sono ubicati nella citta' di Gerusalemme, come Il tempio della Roccia, con la cupola D'oro i resti dell'antico tempio di Salomone e tutti i luoghi in cui si mosse Gesu', inoltre si puo' visitare la Moschea di Omar del 690 circa e la Basilica del Santo Sepolcro, il cenacolo, la Chiesa di Sant'Anna, La spianata del Tempio, e il Tempio dell'Ascensione risalente al 370 circa, Il museo di Israele e' la costruzione piu' imponente esso e' diviso in sezioni Judaica, ebraica, archeologica e numismatica. Altro museo e' quello all'aperto ed e' il "Billy Rose Sculture Garden" ove sono esposte molte opere del dicannovesimo e ventesimo secolo. A est della Citta' si trova il Monte Ulivo dove sono stati ritrovati i resti della Basilica dell'Elosia e del Tempio Dell'Ascensione, Inoltre immancabile e' la visita ai famosi mercati : "Arabo" e dei "Beduini" dove si possono comprare pregiati tappeti. A Gerico a circa 20 Km da Gerusalemme si trova il Monastero di Nabi Musa, con relativa splendida moschea, che secondo la tradizione Musulmana, contiene la tomba di Mose'. Grande meta di visitatori e' la citta' di Betlemme, che sebbene non abbia grandi monumenti e' al centro di turismo sia da parte di Ortodossi che Cattolici e Protestanti che soprattutto sotto il periodo Pasquale assistono alla messa nella chiesa di Santa Caterina e al venerdi' santo alla tipica processione della via crucis. Da visitare il museo che contiene molti scritti e documenti vari che descrivevano la vita che si teneva nell'800 a Betlemme.

    SCEGLI QUALE CARTINA CONSULTARE